CI RIVEDIAMO IL 16 DI SETTEMBRE

UN LUOGO MAGICO, DOVE AVVENGONO COSE  INCREDIBILI SORPRENDENTI

A partire da Luglio riapre al pubblico dopo un lungo lavoro di restauro. L'apertura si colloca nell'ambito del progetto dell'Associazione Culturale G713 Pistoia Valley, con l'obiettivo di portare alla città un vento di utilità sociale e innovazione culturale nei meravigliosi spazi messi a disposizione da Istituti Raggruppati.

Uno splendido giardino che si trasformerà in un piccolo teatro di verzura contemporaneo

Caffetteria emporio di idee e galleria d’arte con l’esposizione delle opere dell’artista Dario Longo

Una piccola sala cinema per la proiezione di cortometraggi, film muti o d’autore.

Uno dei teatri più piccoli al mondo, risalente al 1707 è un vero gioiello artistico e architettonico nel centro storico di Pistoia.

/ 01
giardino
Uno splendido giardino che si trasformerà in un piccolo teatro di verzura contemporaneo

Il Piccolo Giardino Puccini è uno spazio aperto con giardino arredato a verde, con ingresso da Vicolo Malconsiglio, che potrà essere utilizzato per spettacoli, incontri, proiezioni, piccoli concerti o altri eventi culturali che possono essere svolti all’aperto.

 

L’idea è quella di trasformare il Piccolo Giardino Puccini in un prezioso Teatro di verzura contemporaneo.

Il Teatro di verzura è un elemento tipico dei giardini all’italiana a partire dal XVIII secolo.
Nel periodo della moda delle rappresentazioni teatrali quali svago delle corti, si iniziò a costruire veri e propri teatri all’aperto da usare nel periodo estivo che, nel caso di giardini elaborati di ville e palazzi, venivano anche costruiti con la vegetazione. Essi venivano chiamati teatri verdi o di verzura perché le quinte, la scenografia e altri elementi erano interamente vegetali, mentre il palcoscenico consisteva di solito in un praticello rialzato. Per la creazione delle quinte si usavano spesso siepi di bosso sagomate; il palcoscenico era poi decorato spesso da statue che magari alludevano ai temi della commedia e della tragedia oppure alla commedia dell’arte.

/ 02
caffetteria
Caffetteria emporio di idee e galleria d'arte con l'esposizione delle opere dell'artista Dario Longo

Il Caffé Puccini è una piccola caffetteria che diventa per l’occasione un gourmet di prelibatezze, all’interno della quale potranno essere programmate attività autonome o a servizio degli eventi.

Ma anche gli incontri in caffetteria avranno uno scopo “sociale”, inteso come luogo di socializzazione. Una sorta di Social Hub, dove davanti ad un caffè si potranno condividere esperienze e sensazioni. Al caffè si siederanno ospiti ed esperti per riflettere e discutere temi di attualità. Si potranno sviluppare progetti di “bookcrossing”, attività “pro bono” o dar vita a “caffe’ sospesi”.

/ 03
cinemino
Una piccola sala cinema per la proiezione di cortometraggi, film muti o d'autore.

Il Cinemino Puccini è una una sala per video-proiezioni ed incontri da 29 posti (pre-covid). Al Cinemino si potranno proiettare prevalentemente cortometraggi (in accordo con i maggiori festival italiani di corti) e film muti o d’autore, per evitare sovrapposizioni con altre sale di proiezione.

Il Cinemino è anche uno spazio culturale dove dar vita oltre che a proiezione anche ad incontri su vari temi, all’insegna del confronto e dell’intrattenimento collettivo. Un luogo che vuole essere un crocevia di cultura, di scambio e di interazione. Uno spazio che cambia insieme a chi ha voglia di cambiarlo.

Sala “Fabio Giaconi”
Fabio Giaconi, dopo una giovinezza impegnata nello scoutismo e nelle Acli, fi nito il suo impegno quarantennale nella pubblica amministrazione (Comune di Pistoia e Asl), fu contattato per assumere l’incarico di segretario amministrativo di Istituti Raggruppati nel 1983. Mantenne quel ruolo per ventitré anni, fi no al 2006. Il suo impegno all’inizio fu solitario (unico impiegato al posto dei tre precedenti), poi venne affiancato da un’avvocata e da un ragioniere. L’ente era un’Ipab (Istituto pubblico di assistenza e beneficenza) e Fabio si spese, durante tutta la sua permanenza, per la manutenzione e conservazione del vasto patrimonio immobiliare e si batté a nché gli Istituti Raggruppati rimanessero indipendenti e autonomi così da continuare a garantire l’aiuto ai “giovani bisognosi pistoiesi”, come previsto dal lascito testamentario dei fondatori Puccini e Conversini.

/ 04
teatrino
IL TEATRO PIU' PICCOLO DEL MONDO

Il settecentesco Teatrino Gatteschi è un gioiello artistico e architettonico dirimpetto al piccolo giardino di Palazzo Puccini in Vicolo Malconsiglio.

“Specchio di eleganza periferica alla corte fiorentina, questo piccolissimo teatro si sviluppa in non più di 70 mq su due livelli, con avvincenti invenzioni architettoniche, arzigogoli di decorazioni in stucco e visionari affreschi a trompe-l’œil ad ingannare sull’irregolare perimetro a trapezio dell’ambiente: la piccola sala quadrata con volta su pennacchi a fungere da platea, separata da un arcoscenico a colonne doriche in finto marmo dalla scena con voltina affrescata e soppalco per i musici. 

La datazione al 1707 per le nozze di Pistoletto Gatteschi e Maria Francesca Bracciolini, esplicita nella frescatura della cupola della platea che nelle Nozze di Marte e Venere riporta uniti gli stemmi delle due famiglie, e l’abile coerenza fra struttura architettonica e decorazioni attribuiscono il progetto al canonico e architetto.

La celebrazione di nozze e famiglie resta costante nelle decorazioni: dagli affreschi “nuziali” con amorini a coppie in volo abbracciati o legati da nastri e tralci fioriti, da ricondursi a Pier Dandini (1646-1712) e all’allievo Francesco Lapi, esponenti della pittura tardobarocca d’impronta fiorentina e romana in voga alla corte di Cosimo III, agli stucchi allegorici e guerreschi con panoplie e vessilli militari su cui poggia la Pace ai cartigli rocaille dei quattro pennacchi col riferimento allo sposo Pistoletto Gatteschi nella raffigurazione a bassorilievo della «pistola» (inventata a metà Cinquecento appunto a Pistoia, centro di va- lenti armaioli) attribuibili a uno dei migliori stuccatori del tempo, GiovanBattista Ciceri (1715) che si avvaleva dei disegni dello scultore e architetto granducale GiovanBattista Foggini (1652-1725).

IL TEATRINO OGGI

Oggi il Teatrino Gatteschi, di proprietà di Istituti Raggruppati ed in gestione all’Associazione G713, è disponibile, previa prenotazione, per iniziative artistiche e culturali come piccoli concerti, presentazioni di libri, cerimonie.

APPUTAMENTO A SETTEMBRE

Il Polo Culturale Puccini Gatteschi rimarrà chiuso da Sabato 31 luglio a mercoledì 15 settembre.

/ 05

EVENTI DI LUGLIO

PUCCINI GATTESCHI 3

EVENTI e APPUNTAMENTI SPECIALI

SCARICA IL PDF PER RIMANERE AGGIORNATO SU TUTTI GLI EVENTI FIRMATI PUCCINI GATTESCHI
/ 06
17-18-19 SETTEMBRE 2021

Dal 17 al 19 settembre 2021 verrà realizzato il Primo Festival di Microteatro al Teatrino Gatteschi di Pistoia. La manifestazione, realizzata da G713 APS in collaborazione con Teatro per la Coscienza APS, prevede l’alternarsi durante i tre giorni di programmazione di tre compagnie professionali, le quali presenteranno ciascuna uno spettacolo della durata di quindici minuti per quindici spettatori per replica.

Tema di questa prima edizione:

Sabotare larassegnazione.

Cinemino Puccini: Saranno proiettati in continuazione filmati di cinema muto, cortometraggi d’autore, caroselli ed anteprime

Teatrino Gatteschi: Piccole performance musicali e teatrali

Giardino Puccini: Anche qui ci saranno performance di artisti teatrali, di magia, di musica, mimo. Performance di micro teatro e degustazioni enogastronomiche.

Caffetteria-Emporio Puccini: A servizio degli eventi ci saranno momenti di pause, animate da letture di poesie e discussioni con artisti pistoiesi. Parleremo delle grandi famiglie storiche pistoiesi che hanno dato vita agli Istituti Raggruppati.

tommaso_de_santis

Tommaso De Santis

Direzione artistica

alessandro_terranova

Alessandro Terranova

Condirezione artistica

DON SCHISCETT

Scritto e interpretato da Roberto Caccioppoli. Regia di Riccardo Marotta. Prodotto da FAC-FareArteCultura

Marco, giovane scrittore precario, vuole portare a termine il suo primo romanzo, ma è costantemente distratto dai suoi demoni interiori e dai social. Vorrebbe realizzare la sua “rivoluzione”, e, all’età di ventisei anni diventare un uomo. Suoi compagni di viaggio sono Siri, aiutante virtuale, Samantha, una bambola gonfiabile mulatta conosciuta su Singolit, e il pubblico. Marco inconsapevolmente, copia la vicenda del “Don Chisciotte” di Cervantes, ma, per ovvi motivi sarà costretto a modificare il titolo dell’opera in “Don Schiscett’”.

LA VETRINA DELL' IMMORTALITÀ

L’invecchiamento è l’unica forma di rassegnazione universalmente condivisa ed essendo figlio del Tempo, non può essere sabotato, se non con la Morte. La Morte scelta e indotta. La Morte come interruzione del flusso biologico degli esseri viventi e come chiave d’accesso alla giovinezza eterna. La Morte come viaggio dell’uomo condotto dal Diavolo, l’unica creatura immortale che glorifica la carne invece che lo spirito.

Scritto, diretto e interpretato da Francesca Lepiane. Ispirato a “Teatro” di Massimo Sgorbani. Aiuto regia, luci e musiche originali di William Roberto Sheldon. Prodotto da Deinòs Teatri

STORIE DAL GENERE UMANO - TRAFFICO

Con Gisella Cesari. Scritto e diretto da Danilo Caiano. Prodotto da Sinnombre Teatro

“Traffico” è uno dei sei monologhi che compongono ”Storie dal genere umano”.
Seguiamo le vicende di un’automobilista, schiacciata dal traffico, dal lavoro, dalla routine. È ferma, in cittá, d’estate, tra le macchine. L’unica cosa che può vagare è il suo pensiero, ma non è una dolce evasione, anzi, è una brutale riflessione sulla propria condizione.

/ 07

DOVE SIAMO

A DUE PASSI DA PIAZZA DEL DUOMO

Il polo culturale Puccini Gatteschi si trova in vicolo del Malconsiglio nel centro storico di Pistoia

ISCRIVITI A G713 PISTOIA VALLEY PER ACCEDERE AGLI SPETTACOLI SOSTENERE LE INIZIATIVE CULTURALI AIUTARE L'ASSOCIAZIONE

ISCRIVITI ALL' ASSOCIAZIONE g713 PISTOIA VALLEY PER ACCEDERE AGLI SPETTACOLI, SOSTENERE LE INIZIATIVE CULTURALI E AIUTARE L'ASSOCIAZIONE

cropped-PUCCINI-GATTESCHI-2.png

G713 Pistoia Valley APS è un’associazione culturale no profit e per partecipare alle sue iniziative è necessario essere tesserati.

L’adesione a G713, oltre a sostenerne le iniziative culturali, è indispensabile per l’accesso agli spazi del Polo Culturale Puccini Gatteschi durante giorni e orari di apertura e consente la partecipazione a tutti gli eventi, salvo quelli che prevedono un biglietto d’ingresso.
 
La tessera è annuale e ha un costo di € 10,00, è nominale e non cedibile. E’ gratuita per i giovani al di sotto dei 25 anni
 
Per ulteriori informazioni: g713pistoiavalley@gmail.com

CI VEDIAMO IL 16 DI SETTEMBRE

Il Polo Culturale Puccini Gatteschi rimarrà chiuso da Sabato 31 luglio a mercoledì 15 settembre.